Ma come rivoltarsi contro l’IDIOZIA? – Pasolini a Palazzo delle Esposizioni

Testo di: Lucia Senesi

Si è aperta oggi la mostra Pasolini Roma a Palazzo delle Esposizioni, a cura di Gianni Borgna, Jordi Balló, Alain Bergala.

Inutile dire che bisogna andare a vederla. Personalmente molto del materiale esposto lo conoscevo già. Ma come non commuoversi sentendo l’audio di Pasolini e la Magnani che discutono su come girare una scena di Mamma Roma? “Anna parliamo di quel riso…” dice Pasolini. E si rivolgono l’uno all’altra con un garbo, un riserbo, un’umiltà… una delicatezza nell’affrontare il problema, sempre attenti a non ferirsi, a riconoscere che certamente ognuno di loro sta sbagliando. Mondi perduti.

E poi le foto e le lettere di Calvino, Elsa Morante, Moravia… le loro cene, le loro discussioni. Guardi e soffri di non esser nata almeno cinquant’anni prima. Ma comunque…

Mi ha fatto molto piacere incontrare tanti giovani. Sicuramente Pasolini avrebbe sorriso.

 

Pasolini Roma

 

“Caro, angelico Ginsberg, ieri sera ti ho sentito dire tutto quello che ti veniva in mente su New York e San Francisco, coi loro fiori. Io ti ho detto qualcosa dell’Italia (fiori solo dai fiorai). La tua borghesia è una borghesia di PAZZI, la mia una borghesia di IDIOTI. Tu ti rivolti contro la PAZZIA (dando fiori ai poliziotti): ma come rivoltarsi contro l’IDIOZIA? (…) La domanda che ti pongo è questa? L’idea della conquista del POTERE non è ciò che rende ufficiale e quindi insincera e falsa la protesta marxista? Lo so, su questo è meglio che tu non intervenga, è roba europea. Ma allora rispondi alla seguente domanda, se la non-violenza è un’arma per la conquista del potere, non è violenza anch’essa? E tra la tentazione della violenza e la tentazione del potere, non è molto peggiore la seconda? Ma, nel tempo stesso, rinunciare, oltre che alla violenza, anche alla conquista del potere da parte dei giusti, non significa lasciare il potere in mano ai fascisti? Che fare?

Ti bacio affettuosamente tra la folta barba, tuo

Pier Paolo”

Da una lettera di Pier Paolo Pasolini ad Allen Ginsberg, 18 Ottobre 1967

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...