Il Goethe di Bernhard

Scritto da: Lucia Senesi

 

“Se  fossero ancora vivi Schopenhauer e Stifter, inviterei anche loro due insieme a Wittgenstein, ma Schopenhauer e Stifter non ci sono più, e così invito solo Wittgenstein. E a pensarci bene, così Goethe in piedi davanti alla finestra appoggiandosi con la mano destra al bastone, è Wittgenstein il più grande di tutti.”

Stridono i segnavento, avrebbe detto Goethe, da dove viene ( questa citazione, N.d.R. ) ? Riemer non ne aveva idea, io dissi: da Hölderlin, Riemer si limitò a scuotere la testa.”

“Il dubitabile e il non-dubitabile sarebbero le penultime parole pronunciate da Goethe. Dunque una frase di Wittgenstein. E subito dopo verrebbero quelle due parole che sono le sue più celebri: Più luce! In realtà però le ultime parole di Goethe non sono state Più luce! , bensì Più niente! Solo Riemer e io – e Kräuter – eravamo presenti in quel momento. E noi, Riemer, Kräuter e io, abbiamo convenuto di comunicare al mondo che le ultime parole di Goethe erano state Più luce! e non Più niente! Di questa menzogna in quanto falsificazione io, dopo che Riemer e Kräuter ne sono morti da un pezzo, soffro ancor oggi.”

 

Goethemuore

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...