Non dimentichiamo la Fallaci più scomoda

Scritto da: Lucia Senesi

 

Giustamente, qualcuno ci esorta a non dimenticare la Fallaci più scomoda.

 

Io credo che in questi ultimi mesi la Fallaci sia stata troppo strumentalizzata dalla destra europea (che lei peraltro non ha mai sostenuto, neanche “l’ultima Fallaci”). Non salvare nulla della Triologia secondo me è un errore. La Fallaci non fa mai una critica alla razza, fa una critica all’estremismo religioso, che in parte o in tutto può essere condivisa, in parte o in tutto no, ma comunque merita una riflessione. Non è Oriana “la pazza” che parla, come vorrebbero dipingerla. A parlare è una donna che ha alle spalle un percorso di vita, non semplice e non senza dolore. E anche le conclusioni che noi non vorremmo sentire, dobbiamo sentirle. E’ anche, anzi soprattutto, sulla parte a noi più “scomoda” che dovremmo ragionare, su cui dovremmo soffermarci. Semplicemente perché questo significa crescere: imparare ad accettare che non sempre e non su tutto possiamo essere d’accordo con le persone che amiamo o di cui abbiamo stima. Ma sempre invece possiamo cercare di comprendere le loro ragioni.

 

foto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...