Cento libri in dieci anni – 100/10

Testo: Lucia Senesi

 

Oggi compio ventotto anni. E siccome dovevo far finta che non fossero trascorsi invano, ho stilato una lista dei cento libri più significativi che ho letto negli ultimi dieci anni, ovvero dal raggiungimento della maggiore età. (Naturalmente, molti sono classici.)

Se avete richieste o dubbi scrivetemi. Vado a spegnere le candeline (pensando a Swann che dice: “Oh! Sì, la vita è una cosa davvero spaventosa, mia cara amica, è bello stare con voi perché non siete allegra.”)

 

  1. L’idiota, F. M. Dostoevskij

“ – Che vuoi tu, cara figliola? Piacciono forse a te? Che il principe senta, non importa: siamo amici. Lui per me, almeno. Dio cerca i suoi uomini, i buoni, s’intende; dei cattivi e dei capricciosi non ha bisogno, specialmente dei capricciosi che oggi decidono una cosa e domani ne dicono un’altra. Capite, Aleksàndra Ivànovna? Loro, principe, dicono che io sono una stravagante, e io invece so distinguere. Perché quel che importa è il cuore, il resto sono sciocchezze. Anche l’intelligenza è necessaria, certo… e forse l’intelligenza è quella che più importa. Non sogghignare, Aglaja, non mi contraddico: una sciocca che abbia cuore, e non intelligenza, è una sciocca altrettanto infelice quanto una sciocca intelligente senza cuore.”

 

  1. L’amore ai tempi del colera, Gabriel Garcia Marquez

“Era inevitabile: l’odore delle mandorle amare gli ricordava sempre il destino degli amori contrastati.”

 

  1. I miserabili, Victor Hugo

“Non c’è vuoto nel cuore umano. Certe demolizioni si fanno, ed è bene, ma a condizione che siano seguite da ricostruzioni. In attesa, studiamo le cose che non esistono più. E’ necessario conoscerle, non fosse che per evitarle.”

 

  1. L’educazione sentimentale, Gustave Flaubert

“Per la prima volta, stavano parlando di cose non insignificanti. Riuscì persino a conoscere le sue antipatie, i suoi gusti: c’erano profumi che le facevan male, le piacevano i libri di storia; credeva nei sogni. Ogni tanto, fermando gli occhi su di lui per un attimo, gli sorrideva; e Federico sentiva quegli sguardi attraversare la sua anima, come i grandi raggi di sole che penetravano nell’acqua profonda. L’amava senza pensieri reconditi, senza speranza d’esser ricambiato, in un modo assoluto.”

 

  1. Il rosso e il nero, Stendhal

“Un viaggiatore inglese racconta l’intimità in cui viveva con una tigre; l’aveva allevata e l’accarezzava, ma teneva sempre sulla tavola una pistola carica.”

 

  1. Anna Karenina, Lev Tolstoj

“ Il rispetto l’hanno inventato per nascondere il vuoto laddove dovrebbe esserci l’amore.”

 

  1. Alla ricerca del tempo perduto, Marcel Proust

“I legami fra un essere e noi esistono soltanto nel nostro pensiero. La memoria, affievolendosi, li allenta e, malgrado l’illusione da cui vorremmo essere ingannati e con la quale, per amore, amicizia, educazione, rispetto umano e dovere, inganniamo gli altri, noi siamo soli. L’uomo è l’essere che non può uscire da se stesso, che conosce gli altri solo attraverso sé, e che se dice il contrario mente.”

 

  1. Le affinità elettive, J. W. Goethe

“Non abbiamo meritato di essere infelici, ma nemmeno di essere felici insieme.”

 

  1. Viaggio al termine della notte, Louis Ferdinand Céline

“Mi dava consigli gentili di quel tipo, voleva che fossi felice. Per la prima volta un essere umano si interessava a me, al dentro se posso dire, al mio egoismo, si metteva al posto mio e non mi giudicava solo dal suo, come tutti gli altri.”

 

10.  Il barone rampante, Italo Calvino

“Era lì sul prato, bella come mai, e la freddezza che induriva appena i suoi lineamenti e l’altero portamento della persona sarebbe bastato un niente a scioglierli, e riaverla tra le braccia… Poteva dire qualcosa, Cosimo, una qualsiasi cosa 
per venirle incontro, poteva dirle: – Dimmi che cosa vuoi che faccia, sono pronto. – e sarebbe stata di nuovo la felicità per lui, la felicità insieme senza ombre. Invece disse: – Non ci può essere amore se non si è se stessi con tutte le proprie forze.”

 

11. Don Chisciotte della Mancia, Miguel de Cervantes

12. La morte a Venezia, Thomas Mann

13. La bella estate, Cesare Pavese

14. La gioia di vivere, Emile Zola

15. Faust, J. W. Goethe

16. Il maestro e Margherita, M. A. Bulgakov

17. Lolita, Vladimir Nabokov

18. 1984, George Orwell

19. Amleto, William Shakespeare

20. Madame Bovary, Gustave Flaubert

21. Le città invisibili, Italo Calvino

22. Un uomo, Oriana Fallaci

23. Petrolio, Pier Paolo Pasolini

24. Non è un paese per vecchi, Cormac McCarthy

25. I fratelli Karamazov, F. M. Dostoevskij

26. Un amore, Dino Buzzati

27. Sorgo rosso, Mo Yan

28. Il mestiere di vivere, Cesare Pavese

29. Cent’anni di solitudine, Gabriel Garcia Marquez

30. Vergogna, J. M. Coetzee

31. Macbeth, William Shakespeare

32. Angelus Novus, Walter Benjamin

33. Delitto e Castigo, F. M. Dostoevskij

34. Il giovane Holden, J. D. Salinger

35. Palomar, Italo Calvino

36. La vista da Castle Rock, Alice Munro

37. Beethoven, Maynard Solomon

38. Candido, Voltaire

39. La pianista, Elfriede Jelinek

40. Pastorale americana, Philip Roth

41. L’infanzia di Gesù, J. M. Coetzee

42. Aspettando Godot, Samuel Beckett

43. La gioia di scrivere, Wisława Szymborska

44. La luna e i falò, Cesare Pavese

45. Limonov, Emmanuel Carrère

46. Lettera a un bambino mai nato, Oriana Fallaci

47. Scritti corsari, Pier Paolo Pasolini

48. Le piccole virtù, Natalia Ginzburg

49. Il mondo salvato dai ragazzini, Elsa Morante

50. Mentre morivo, William Faulkner

51. Niente e così sia, Oriana Fallaci

52. Lettere luterane, Pier Paolo Pasolini

53. Il cavaliere inesistente, Italo Calvino

54. La caduta, Albert Camus

55. Una questione privata, Beppe Fenoglio

56. Tenera è la notte, Francis Scott Fitzgerald

57. Il dramma barocco tedesco, Walter Benjamin

58. Il figlio, Philipp Meyer

59. Elegie duinesi, Rainer Maria Rilke

60. La fenomenologia dello spirito, Hegel

61. Dialoghi con Leucò, Cesare Pavese

62. Teorema, Pier Paolo Pasolini

63. Follia, Patrick McGrath

64. La nausea, Jean-Paul Sartre

65. Umiliati e offesi, F. M. Dostoevskij

66. Gli amori difficili, Italo Calvino

67. Le confessioni, Sant’Agostino

68. Il mondo come volontà e rappresentazione, Arthur Schopenhauer

69. Le notti bianche, F. M. Dostoevskij

70. Diario di un anno difficile, J. M. Coetzee

71. Il Gattopardo, Giuseppe Tomasi di Lampedusa

72. L’Agnese va a morire, Renata Viganò

73. Pinocchio, Carlo Collodi

74. Minima moralia, T. W. Adorno

75. Il sesso inutile, Oriana Fallaci

76. Canti pisani, Ezra Pound

77. Why I write, George Orwell

78. Se una notte d’inverno un viaggiatore, Italo Calvino

79. La pulizia etnica della Palestina, Ilan Pappe

80. Hanno tutti ragione, Paolo Sorrentino

81. Il battello ebbro, Arthur Rimbaud

82. Le mani sporche, Jean-Paul Sartre

83. L’insostenibile leggerezza dell’essere, Milan Kundera

84. Incontro d’amore in un paese di guerra, Luis Sepulveda

85. Lo straniero, Albert Camus

86. Fare un film, Federico Fellini

87. Oltre il confine, Cormac McCarthy

88. The Autobiography of Alice B. Toklas, Gertrude Stein

89. La città e i cani, Mario Vargas Llosa

90. Le rane, Mo Yan

91. Il Tempo grande scultore, Marguerite Yourcenar

92. Norwegian Wood, Murakami Hauruki

93. Il trentesimo anno, Ingeborg Bachmann

94. L’arte di amare, Erich Fromm

95. Berlin Alexanderplatz, Alfred Döblin

96. Pantomima per un’altra volta, Louis Ferdinand Céline

97. Il senso di una fine, Julian Barnes

98. Le vite de’ più eccellenti pittori, scultori, e architettori, Giorgio Vasari

99. Il processo, Franz Kafka

100. Goethe muore, Thomas Bernhard

libreriaroma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...