Dormire sul guanciale del dubbio – Gustave Flaubert e Julian Barnes

Scritto da: Lucia Senesi

 

” Ma lasciatemi in pace con la vostra schifosa realtà! E cosa vuol dire, poi, la realtà? C’è chi vede nero, chi vede blu; la maggioranza vede stupido. La mania della verità esteriore denota la bassezza contemporanea; se si continua così l’arte diventerà qualcosa di ibrido, un sottoprodotto, al disotto della religione quanto a poesia, al disotto della politica quanto a interesse. ”

Gustave Flaubert, L’educazione sentimentale

 

” ‘ (Flaubert, N.d.R.) Non ha insegnato virtù positive ‘.
Finalmente uscite a viso scoperto. Dunque è così che dobbiamo giudicare i nostri scrittori – in base alle loro ‘virtù positive’? Benissimo, suppongo di dover stare al gioco: è quel che si fa in tribunale, no? Prendiamo tutti i processi per oscenità, da quello intentato contro Madame Bovary a quello dell’Amante di Lady Chatterley: si avverte sempre, nella difesa, l’elemento dell’acquiescenza, dello stare al gioco. Qualcuno potrebbe definirla ipocrisia strategica. (Il romanzo è eccitante? Niente affatto, Vostro Onore, considerate come la miseranda peccatrice che si abbandona a un’esistenza di vizio e piacere risulti, alla fine, severamente punita. Il romanzo costituisce un attacco all’istituzione del matrimonio? Al contrario, Vostro Onore, ci descrive un matrimonio spregevole e senza speranza, cosicché i lettori apprendano che solo attenendosi alla legge cristiana le loro unioni saranno felici. Il romanzo è blasfemo? No, Vostro Onore, il pensiero dell’autore è casto).

A livello squisitamente legale, questa linea è stata vincente; io però a volte provo un avanzo di amarezza constatando come nessun avvocato, parlando in difesa di autentici capolavori, abbia mai optato per la sfida aperta. (Il romanzo è eccitante? Per Dio, Vostro Onore, lo spero bene. Incoraggia l’adulterio e attacca l’istituzione del matrimonio? Bel colpo, Vostro Onore, salta all’occhio come il panno che avvolge i lombi di Gesù sulla croce. Parliamoci chiaro, Vostro Onore, il mio assistito è convinto che la maggior parte dei valori della società in cui vive puzzino di marcio, e si augura che il suo romanzo possa promuovere fornicazione, masturbazione, adulterio, lapidazioni di preti e, visto che posso approfittare per un momento dell’attenzione di Vostro Onore, la sospensione dei giudici corrotti per i lobi delle orecchie. La difesa non ha altro da aggiungere).

Perciò, ricapitolando: Flaubert insegna a guardare in faccia la verità senza abbassare gli occhi di fronte alle conseguenze; insegna, come già Montaigne, che occorre dormire sul guanciale del dubbio; insegna a separare le componenti della realtà e a osservare che la Natura è sempre un miscuglio di generi; insegna l’uso più esatto possibile del linguaggio; insegna a non accostarsi a un libro per cercarvi pillole di saggezza morale o sociale – la letteratura non ha niente a che fare con la farmacopea; insegna il primato di Verità, Bellezza, Sentimento e Stile. E se studierete la sua vita privata, vi insegnerà coraggio, stoicismo, amicizia; l’importanza di intelligenza, scetticismo e arguzia; la stupidità del patriottismo di bassa lega; la capacità di stare da soli in una stanza; l’odio per l’ipocrisia; la sfiducia nel dogmatismo; la necessità di parlare con franchezza. E’ questo il modo in cui amate si parli di uno scrittore (personalmente ne prediligo altri) ”

Julian Barnes, Il pappagallo di Flaubert

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...