L’invenzione della madre – Marco Peano

Scritto da: Lucia Senesi

 

Stanotte ho letto L’invenzione della madre, di Marco Peano. Sono stata malissimo, naturalmente. Poi però mi sono svegliata presto, inspiegabilmente felice. La buona letteratura fa così.

 

“Mentre attende che quel fenomeno se ne vada così come si è presentato, Mattia pensa al fatto che se tutto ciò che lo circonda sparisse all’improvviso – proprio come è successo con la strada – lui sarebbe felice. A patto che, prima di scomparire, ogni cosa si decomponesse. Brama il giorno in cui sopra il suo paese esploderanno le stelle, in cui creperà il terreno su cui sorgono le case dei suoi vicini: gli strati di asfalto spezzandosi riveleranno allora i tubi e i fili che corrono sotto come serpenti, mentre tutt’intorno i palazzi collasseranno e i loro abitanti, che nulla sanno di quella madre e di quel figlio, verranno sepolti dalle macerie.”

 

invenzione_della_madre

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...